TAVOLA
A ROTAZIONE CONTINUA
MOD. TC 1600 – 24M – 4A

- Basamento in robusta carpenteria metallica
- Diametro disco esterno: 1600 mm
- N° 24 mandrini porta-pezzo standard Ø 30x50 mm con chiavetta
- N° 4 aggregati pulitori con gruppo mandrino spazzola con motore indipendente da 5.5 o 7.5 Hp
- Cuffia di protezione pacco dischi diametro 400 x 250 mm
- Impianto pneumatico completo di FRL e valvole per gestione pasta
- Pistole per erogazione pasta liquida e/o erogatore pasta solida
- Impianto elettrico in armadio metallico con amperometri, selettori, potenziometri, pulsanti e visualizzatori
- Pulsantiera carico-scarico su piantana spostabile
- Parete di protezione in rete metallica con porta di accesso sorvegliata da un finecorsa di sicurezza
- Rete basculante in ingresso alla prima spazzola con finecorsa di sicurezza
- Tensione elettrica: 380 V – 50 Hz

ALTRI MODELLI STANDARD
- TC 1200 – 18M – 3A
- TC 2000 – 32M – 5A
- TC 2400 – 48M – 6A

La tavola a rotazione continua modello TC 1600 – 24M – 4A è una macchina destinata alla lucidatura di pezzi di dimensione ridotta mediante un ciclo continuo.

Il basamento è in robusta carpenteria elettrosaldata e lavorata a macchina utensile sostenente un cuscinetto di base dentato di grande diametro, che conferisce grande rigidità alla struttura e che consente una rotazione fluida del disco. Il disco, in carpenteria metallica elettrosaldata lavorata a macchina, ha un diametro esterno di 1.600 mm ed è dotato di una serie 24 alloggiamenti spianati per altrettanti mandrini portapezzo con terminale Cosmec standard Ø 30×50 mm con chiavetta. La stessa macchina può essere dotata di un numero superiore di mandrini tavola fino ad un massimo di 32 mandrini per un aumento della produttività del 33%, a patto che i pezzi siano inscrivibili in un diametro massimo di 120 mm.

Sulla macchina è presente un gruppo motoriduttore ad assi paralleli che, mediante un pignone dentato e temprato, provvede a mettere in rotazione il disco tavola, con velocità variabile tramite inverter. Un secondo gruppo motoriduttore ad assi paralleli provvede a mettere in rotazione tutti i mandrini portapezzo, con velocità variabile tramite inverter per mezzo di cinghie giuntabili, che permettono il recupero della tensione perduta durante l’allentamento avvenuto nel tempo. Un sistema di molleggio e rinvio consente ai mandrini, che man mano si trovano nella postazione di carico, di non ruotare in modo da permettere le operazioni di carico e scarico.

Ognuno dei quattro aggregati pulitori è costituito da una slitta di base per il posizionamento e/o il recupero radiale motorizzato, una robusta colonna verticale a sezione prismatica con scorrevole motorizzato per il recupero in verticale del consumo spazzola e un gruppo mandrino spazzola con motore indipendente da 5.5 o 7.5 Hp, regolato in velocità da un inverter di alte prestazioni. La parte terminale del mandrino è dotata di cuffia di protezione per pacco dischi con diametro 400 x 250 mm, con relativa bocchetta del diametro di 150 mm, predisposta per il collegamento all’impianto di aspirazione.

La tavola prevede un impianto pneumatico completo di FRL e valvole per la gestione della pasta secondo un ciclo di tempo pausa/tempo di erogazione ed un impianto per la pasta liquida composto da due tubature complete di saracinesche e tubi in gomma di collegamento. Tale impianto si compone di quattro pistole ad alta pressione per l’erogazione della pasta liquida o erogatore della pasta solida, comprensivi di elettrovalvole aria in pressione di comando apertura.

L’impianto elettrico è posto in un armadio metallico sulla cui anta frontale si trovano amperometri di visualizzazione dell’assorbimento spazzola, selettori di inversione rotazione spazzola, potenziometri 0-10 di regolazione velocità spazzola, pulsanti luminosi di accensione e rossi di spegnimento spazzola, temporizzatori a 2 set per l’impostazione del ciclo pasta, selettori di inclusione ed esclusione pasta, visualizzazione della produzione oraria, selettore a chiave e spie di controllo.

La pulsantiera al carico-scarico è montata su di una piantana spostabile a destra o a sinistra dell’operatore, sulla quale vengono posti i comandi di stretto utilizzo durante il lavoro, quali ad esempio i selettori di movimentazione verticale e radiale della testa per il recupero del consumo spazzola, i pulsanti di erogazione aggiuntiva manuale della pasta, i pulsanti ON-OFF per la rotazione mandrini e la rotazione tavola, i potenziometri di regolazione velocità mandrini e velocità tavola, le spie luminose di avviso e i pulsanti di emergenza.

La tavola comprende una parete di protezione in rete metallica frontale al carico con porta di accesso sorvegliata da un finecorsa di sicurezza, che interrompa il funzionamento della macchina se aperta inavvertitamente. In ingresso alla prima spazzola, si trova una ulteriore rete basculante sorvegliata da un finecorsa di sicurezza per impedire il carico troppo in prossimità della spazzola, oltre la zona sicura per l’operatore.

Tra gli optional, figurano un erogatore di pasta solida da montare sull’ultima spazzola in sostituzione della pistola pasta liquida; un canotto porta-spazzola per dischi con foro da 130 mm comprensivo di flange e ghiera di bloccaggio, che consente il pre-montaggio della spazzola sul canotto ed evita l’utilizzo dei dischi distanziali; ed un portapezzo da fissare sulla presa base dei mandrini tavola e adatto ad accogliere il legno di dimensioni 100x100x25 mm, contenente la forma dei pezzi.

SEDE OPERATIVA
  • Via 11 settembre 9/11
  • 25028 Verolanuova (Bs)
  • +39 030 932782
  • +39 030 9361817
  • info@cosmecsrl.it
Richiesta informazioni:
Not readable? Change text.
Servizio clienti

Vuoi essere richiamato? Inviaci i tuoi recapiti, ti contatteremo il più velocemente possibile.

Not readable? Change text.